Revox

Registratori a bobine ReVox - Studer

In questa sezione vengono illustrate le caratteristiche e i dati tecnici dei registratori Revox, i link a fianco portano alle relative pagine, qui sotto una breve storia della grande casa Studer Revox.
Oltre a registratori produceva tutta una serie di apparecchiature audio professionali e semiprofessionali, amplificatori, ricevitori, registratori a cassette, mixer, giradischi, diffusori,cuffie, microfoni ecc.
Foto a fianco, il fondatore della Studer Revox.. Willi Studer



Le tappe piĆ¹ importanti che hanno segnato la storia Studer Revox

1948
La società "Willi Studer" è fondata il 5 gennaio, Willi Studer sviluppa e costruisce oscilloscopi per laboratori.
 
1949
  Willi Studer sviluppa il suo primo registratore a nastro e lo vende sotto l'etichetta "DynaVox", diventa un vero successo.
 
1951
  ELA AG è stata fondata da Willi Studer e Hans Winzeler. Il registratore DynaVox è stato rinominato in Revox T26 e la registrazione del prestigioso "International Music Festival di Lucerna" è stato realizzato con un prototipo del
primo registratore a nastro professionale Studer 27.
 
1952 
Inizia produzione di massa dello Studer 27 , Willi Studer ha 32 dipendenti.
 
1955 
Willi Studer introduce gli Studer A37 e B37.
 
1956
 Il primo registratore della famosa serie 36, Revox A36, viene messo sul mercato.
 
1957
Diverse migliaia di registratori sono già stati costruiti da Studer.
La società crea una rete internazionale di vendita. Introduzione del primo registratore portatile Studer B30. La prossima versione della serie A36 va in produzione con il nome di B36.  Questa macchina è dotata di teste separate.
 
1958 
  Studer presenta la prima console di miscelazione, il portatile Studer 69. Viene introdotto il registratore C36  Questa è stata 'ultima macchina mono. 
 
1960 
  Parte la produzione dello Studer C37 e il Revox D36, che è diventato il primo Revox stereo. Inizia la cooperazione con "EMT Wilhelm Franz GmbH". 
 
1962 
 L'E36 è stato il primo registratore Revox ad essere introdotto sul mercato inglese. L'F36 entra sul marcato.
 
1963
 Diversi nuovi distributori si uniscono a Studer per commercializzare i registratori svizzeri in diversi paesi. Inizia la produzione del famoso G36. In Inghilterra viene commercializzato col nome di "Revox 736".
 
1964 
Il leggendario Studer J37 4-tracce va in produzione.
 
1965
Introduzione del primo registratore professionale Studer completamente transistorizzato, l'A62. Un totale di 50.000 registratori Revox sono stati
costruiti finora.
 
1966 
 La prima succursale "Willi Studer GmbH Löffingen/ Germania", fondata nel 1964, inizia la sua produzione con modelli G36.
 
1967 
 I "Beatles" scelgono lo Studer J37 4-tracce per l'album "Sergeant Pepper. L'introduzione del famoso Revox A77 e le sue controparti (amplificatore A50 e A76 FM tuner).
 
1968 
560 dipendenti lavorano per Studer.  Introduzione del mixer Studer 189.
 
1970 
Introduzione dello Studer A80, rappresenta un completamente nuovo concetto di design, con versioni da 1/4" fino a 2" 24-piste.  Willi Studer viene onorato dalla AES.
 
1972 
Consegna delle più grandi consolle di mixaggio audio professionale Studer 289 con 30 canali di ingresso, alla Società svizzera di radiotelevisione SRG.
 
1973
viene presentato il primo synthesizer-tuner Studer A720.
 
1975 
  L'attività del Gruppo Studer-Revox  è cresciuta costantemente dal 1966, Studer impiega 1.495 persone e distribuisce in tutto il mondo.
 
1978 
 Presentazione del registratore multitraccia controllato da microprocessore, Studer A800. Willi Studer è conferito la laurea honoris causa
dal Politecnico federale (ETH) di Zurigo. 
 
1980
Collaborazione con SONY per la standardizzazionedei formati PCM.
 
1982 
 Introduzione della consolle di mixaggio serie Studer 900, il Revox PR99 e il registratore a cassette A710.
 
1985
  Anno di grandi successi aziendali, introduzione del registratore analogico multitraccia Studer A820, CD-Player A725 e i mixer serie 961/962.
 
1986 
Il gruppo Studer Revox impiega 1882 persone e controlla società in tutto il mondo.
 
1989
Studer Editech si è formata a seguito del buy-out della società americana Integrated Media Systems. Introduzione del registratore DASH 48 piste D820.
Willi Studer vuole andare in pensione, numerose compagnie internazionali sono interessate ad acquistare il gruppo Studer Revox.
 
1990 
 Willi Studer vende il Gruppo Studer Revox a Motor-Columbus AG, incluse tutte le società ontrollate.
 
1991
 Acquisizione del produttore francese audio Digitec SA, i nuovi prodotti (CAB, digitale routing) completano la gamma di Studer. Motor-Columbus divide il gruppo in Studer Revox Studer (Pro), Revox (HiFi)
 
1996
Willi Studer muore il 1°marzo

1997
Gli ultimi ex-Revox  lasciano la produzione in dicembre (B77 Mk II, PR 99 Mk III).

Questo capitolo è tratto dal sito "www.reeltoreel.de" (preziosa fonte di informazioni)
dove troverete la versione completa in inglese o tedesco.


T 26

G 36

Studer C37

A 77

Studer A 80

Studer B 67

A 80 24 tracce

A 810

A 820